Organizzare un viaggio di nozze

fai da te

Come organizzare in completa autonomia un viaggio di nozze unico ed indimenticabile? Occorre rimboccarsi le maniche, documentarsi non solo sui luoghi che si desiderano visitare ma anche sui documenti necessari e tutto ciò che potrebbe servire durante la vacanza. La parola d’ordine è: preparazione.

Con un’adeguata preparazione, infatti, sarà più semplice orientarvi e districarvi nella stesura di un piano dettagliato e completamente personalizzato, contenente le tappe irrinunciabili e le tempistiche per gli spostamenti, le prenotazioni di hotel e voli aerei ed i momenti di relax. Siamo sicuri che l’entusiasmo non vi manca ma ricordatevi che la luna di miele è un’occasione per stare insieme e necessita anche di momenti di romantica tranquillità da condividere e rendere speciale.


Costi e budget a disposizione

La prima cosa da fare per organizzare un viaggio di nozze fai da te è scegliere una meta. Stabilito il luogo che ospiterà la vostra luna di miele, potrete cominciare a farvi un’idea del budget necessario al viaggio paragonandolo al budget a disposizione. Avere un’idea chiara dei costi che comporta il viaggio è fondamentale, per permettervi di riadattare in corsa eventuali tappe che comporterebbero degli sforamenti che non potete sostenere. I costi principali sono sicuramente quelli relativi ai voli aerei ed agli hotel: confrontate i prezzi delle compagnie che propongono voli verso la meta scelta, valutando tutte le opzioni e combinazioni di viaggio, e cercate hotel che propongano offerte o pacchetti speciali per sposi in luna di miele.

Documenti e formalità

Quando si sceglie di viaggiare all’estero, è molto importante conoscere quali tipologie di documenti vengono richiesti. Se la vostra meta si trova fuori dall’Europa, per esempio, dovrete disporre di un passaporto valido per l’espatrio e di un eventuale visto o documento turistico per l’ingresso nel Paese da richiedere con tempistiche precise. Effettuate una ricerca online e contattate la questura o il vostro comune di residenza per avere la certezza di disporre di tutti i documenti necessari e di non farvi cogliere impreparati al momento della partenza.

Cultura e curiosità

Nell’organizzazione di un viaggio in autonomia, la curiosità è imprescindibile. Informatevi riguardo la cultura del posto, le abitudini, le usante ed i costumi. È importante conoscere ad esempio la moneta locale ed il tasso di cambio, se è usanza lasciare una mancia ai camerieri, il modo in cui dire grazie a chi vi aiuta e così via. Potete trovare numerose informazioni su siti web dedicati ma vi consigliamo di acquistare anche una guida cartacea che riunisca i maggiori luoghi di interesse ad indicazioni pratiche per gli spostamenti a mappe dettagliate delle città principali. Non dimenticare di ricercare curiosità e spazi originali lontani dal classico turismo di massa, per ritagliare dei momenti unici e preziosi solo per voi.

Riordinare le idee

Infine, stabilite un itinerario di viaggio che tenga conto non solo del numero di giorni che avrete a disposizione ma anche dei luoghi che sicuramente non potranno mancare. Calcolate bene i tempi necessari per visitare ogni tappa senza troppa fretta, per permettervi di ammirare e ricordare ogni cosa. Aiutatevi con mappe e pagine ufficiali dei trasporti locali per calcolare le distanze e pianificare trasferimenti intelligenti, che non vi facciano sprecare tempo prezioso e che tengano conto delle soste di cui avrete bisogno.

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime novità e promozioni.