Alberto Sposo

La camicia ideale per lo sposo

La camicia dello sposo segue regole di eleganza e coerenza con la solennità della cerimonia, per far sì che ogni dettaglio sia curato nei minimi particolari.

Lo sposo generalmente ha bisogno di una camicia bianca o avorio: non solo il colore è fondamentale in quanto simbolo di purezza, ma anche per consentire allo sposo la libertà di scelta dell’abito.

È importante che la camicia abbia la giusta dimensione del collo e la corretta lunghezza delle maniche.

Quest'ultime possono presentare il taglio tipico che richiede l'applicazione dei gemelli, scelta molto consona alla camicia ideale per il matrimonio. Le maniche che richiedono i gemelli risultano sempre più di impatto visivo di una manica con bottoni.

I gemelli, infatti, permettono di rendere ancor più elegante e sofisticato il taglio della camicia, regalando un punto luce di preziosità in più. La camicia da sposo deve calzare perfettamente, sia per lunghezza che per ampiezza, in quanto deve consentire all'abito di scendere in maniera impeccabile, senza sbuffi o eccessi di tessuto che possono intravedersi e dare un'idea sciatta del capo.

Proprio per questo motivo, nella maggior parte dei casi, le camicie da sposo vengono realizzate su misura in modo da ricreare il taglio migliore da adattare alla corporatura di chi la indossa.
Oltre al taglio, alla misura e al modello, la camicia ideale per un matrimonio deve assolutamente tener conto anche del tessuto e dell'eventuale motivo “ton sur ton”: quest'ultimo, ad esempio, se presente deve essere talmente discreto e minimale da essere visibile solo in prossimità del capo.

Il tessuto preferibile è il cotone, soprattutto perché consente una miglior traspirazione della pelle, ma possono essere scelti anche tessuti strutturati, misti e in poliestere, purché realizzati secondo alti standard di qualità e con una scelta di fibre pregiate.

Il collo della camicia da sposo deve avere la giusta circonferenza e presentare il taglio adatto a seconda che si scelga la cravatta, il papillon o l'ascot. Le punte devono avere un taglio verso l'esterno, in modo da consentire ad una cravatta dal nodo più voluminoso di adattarsi perfettamente, senza sollevare gli angoli.

La camicia da cerimonia può invece avere il collo ad ali, solo se la scelta punta verso il papillon. Poiché l'abito da sposo renderà visibili principalmente maniche e colletto, questi due dettagli devono essere estremamente curati, perché risultano fondamentali per creare eleganza e stile senza il minimo errore.

Se siete sposi estrosi e amate azzardare, via libera a colori più azzardati, ma sempre con un particolare occhio di riguardo allo stile.

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime novità e promozioni.