Alberto Sposo

Consigli utili per il fiore all'occhiello dello sposo

Nel giorno del matrimonio moltissime sono le cose da preparare e tra le tante cose c’è anche la scelta della boutonnière per lo sposo, ovvero l'italianissimo fiore all'occhiello.

Che cosa è il fiore all'occhiello?
Il fiore all'occhiello è una piccola composizione floreale, ma molto spesso è anche un singolo fiore, appuntato con degli spilli proprio sull'occhiello, quindi sul risvolto della giacca, o sopra la tasca destinata generalmente alla pochette. Ad ogni modo va sempre messo dalla parte sinistra per essere vicino al cuore.

Chi lo deve indossare?
Secondo tradizione il fiore all'occhiello va indossato dallo sposo, dai suoi testimoni maschi, e dai testimoni maschi della sposa, nonché dal padre dello sposo e dal futuro suocero. Attenzione però, se lo sposo non indossa il fiore all'occhiello, secondo il galateo, è vietato anche a tutti gli altri uomini. Naturalmente i fiori devono essere uguali per tutti, solo lo sposo può decidere per una variante o un colore differente.

Come si sceglie?
Generalmente i fiori scelti per la boutonnière si sposano, è proprio il caso di dirlo, con il tema floreale scelto per tutta la cerimonia, e più solitamente riprendono lo stesso tema del bouquet della sposa. I fiori più utilizzati sono le rose bianche o le gardenie.

Quali tipologie esistono?
Il fiore appuntato sul risvolto della giacca può essere un fiore singolo, o una piccola composizione floreale chiamata appunto boutonnière. Negli ultimi tempi si tende anche ad abbellire il fiore con piume o perle, queste sono indicate solo se lo stile floreale della cerimonia li ha previsti, altrimenti potrebbero risultare eccessivamente pacchiani.

Dove e come appuntarlo?
Per tenerlo fermo sulla giacca la tradizione vuole che sia la madre dello sposo ad appuntare il fiore con degli spilli proprio sull'occhiello del risvolto della giacca, i sistemi più innovativi prevedono anche delle calamite o dei bottoni automatici.

Volendo si può variare la scelta del fiore lasciandosi conquistare dalle scelte floreali che offre la stagione del matrimonio, potendo optare in estate per mughetti, gardenie, e gigli; in primavera per fresie, narcisi e orchidee; in autunno per genziane e iris; in inverno per camelie e rose di Natale. Attenzione: assolutamente vietati i fiori finti!

Iscriviti alla Newsletter

Resta aggiornato su tutte le ultime novità e promozioni.