Personalizzare l’outfit con

la cravatta sposo

Anche lo sposo, per il suo grande giorno, può giocare con gli accessori per personalizzare il proprio outfit e ricreare uno stile “su misura”. Tra gli accessori da sposo, quello che meglio si presta a personalizzare l’abito è sicuramente la cravatta. Ma quale cravatta da sposo scegliere? Ve lo riveliamo nel nostro articolo!

Da accessorio funzionale a elemento di stile
Sapevate che la cravatta veniva utilizzata inizialmente dai soldati del regno di Luigi XVI, solamente per proteggere la gola dal freddo? Solo più tardi, nei secoli, la cravatta diventa un elemento di stile dell’abbigliamento maschile, un accessorio da ostentare impreziosendo il look degli uomini alla moda, come personaggi eccentrici e dandy.

Solamente con la rivoluzione industriale nel settore tessile, la cravatta si diffonde tra gli uomini comuni, acquisendo la moderna e caratteristica forma stretta e allungata, conquistando il ruolo di accessorio immancabile nel guardaroba maschile.

Come scegliere la cravatta da sposo?
La scelta della cravatta sposo dovrà dipendere sicuramente dall’abito, con il quale deve abbinarsi alla perfezione. In particolare, la cravatta è perfetta per tutti gli abiti moderni.

Anche gli abiti sposo tre pezzi possono essere completati da una cravatta, giocando sull’effetto spezzato e creando abbinamenti in linea con la personalità e i gusti dello sposo. Nel caso degli abiti tre pezzi, tipicamente eleganti e formali, si può smorzare l’effetto di grande serietà scegliendo una cravatta originale e a contrasto, ma non troppo estrosa.

Gli abiti sposo dal taglio classico, con giacca lunga o in stile redingote, vengono invece sublimati dalla lavallière. Si tratta di una cravatta più larga, caratterizzata dal tipico fiocco che ne contraddistingue il nodo. Da preferire in abbinamento agli abiti classici, conferisce un look da vero gentleman, e dà il massimo se impreziosita con un fermaglio elegante. Anche se formale ed estremamente elegante, la lavallière da sposo è un modello estroso e particolare, che deve quindi rientrare nei vostri gusti e nel vostro stile.

Cravatte a tema
Le stesse regole che valgono per la composizione del look della sposa, devono essere seguite anche dallo sposo: lo stile e il tema del matrimonio sono la chiave fondamentale da seguire per la realizzazione del look degli sposi. Ecco qualche esempio per abbinare la cravatta allo stile del matrimonio.

Se avete scelto di organizzare un matrimonio in stile country o vintage, la cravatta migliore è una lavallière, originale e da declinare in tonalità neutre e naturali.

Le nozze in stile bohémien, con il loro fascino d’altri tempi, necessitano una lavallière.

Se invece il vostro matrimonio sarà moderno e minimal, quello che fa per voi è una cravatta da sposo semplice, eventualmente da abbinare in colori a contrasto, o seguendo il colore designato come filo conduttore per tutto il matrimonio.

Attenzione all’accostamento con gli altri accessori
Quando si scelgono i diversi accessori da sposo, bisogna fare attenzione al risultato d’insieme: non è sufficiente selezionare i pezzi che più piacciono, ma bisogna vederli accostati tra loro e valutare che il look nell’insieme sia equilibrato. Cravatta, gemelli ed eventualmente guanti da sposo e cilindro devono essere in armonia, così come la scelta di tessuti e tonalità dei colori.

Dopo aver scelto con tanta cura la cravatta o la lavallière, non bisogna rovinare tutto abbinando una boutonnière sposo inadeguata. Quindi, ad esempio, se avete scelto una vistosa lavallière, dovrete equilibrare il look con una boutonnière minimal. All’opposto, una cravatta essenziale potrà essere abbinata a una boutonnière più ricca.

Richiedi
informazioni

Compila il form qui sotto, ti risponderemo il prima possibile.

 Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D.L.30 giugno 2003 196/2003