Alberto Sposo

Come scegliere la cravatta perfetta per il tuo matrimonio

Dopo aver scelto l’abito per il giorno più importante della tua vita ecco arrivare il momento di decidere: papillon, cravatta o plastron?

Se hai deciso di completare il tuo look da sposo con una cravatta è importante scegliere quella giusta per l’occasione, che si abbini perfettamente all’outfit selezionato e ai colori preferiti per il matrimonio. Indubbiamente è uno degli accessori più eleganti ed occorre perciò prestare molta attenzione a non peccare di stile optando per fantasie, colori e forme inadatte ad un evento unico e raffinato come il Grande giorno.

Segui questi semplici consigli, la scelta della cravatta perfetta per il tuo matrimonio sarà semplice e veloce!

- Corporatura: se sei alto scegli una cravatta fine e lunga, molto moderna slancerà ancora di più la tua figura; se invece sei di media altezza o di corporatura massiccia è consigliabile una cravatta larga per mantenere le giuste proporzioni.

- Colore: scegli una cravatta dalle tonalità scure se hai scelto un abito scuro, il blu è sempre elegante e molto indicato per quest’occasione; se invece decidi di sposarti in estate o in primavera e hai scelto un abito chiaro opta per una cravatta chiara sulle tonalità del grigio chiaro o del beige. Sì alle fantasie solo a condizione di non essere troppo vistose o fuori luogo, devono riprendere la tipologia dell’abito ed essere scelte con molta cura.

- Tessuto: la tipologia di tessuto che in assoluto si presta di più per la cravatta dello sposo è indubbiamente la seta pregiata, simbolo di raffinatezza ed eleganza.

- Nodo: esistono tantissimi tipi di nodi di cravatta da realizzare in base non solo alla corporatura ma anche al materiale e alla lunghezza della cravatta scelta ma i più indicati per il giorno del tuo matrimonio sono sicuramente il nodo semplice, ovvero il metodo classico che tutti conosciamo, adatto a uomini di altezza media o elevata; il nodo windsor, il più elegante e difficile da realizzare adatto a uomini di media o piccola altezza; e il nodo doppio, simile al nodo semplice ma con una seconda rotazione nell’esecuzione che lo rende più spesso e pesante ed è adatto a qualsiasi altezza e corporatura.

- Tipologia di colletto della camicia: ogni tipologia di colletto richiede la cravatta adatta, ad esempio per il collo all’italiana, caratterizzato da punte ravvicinate tra loro, meglio optare per una cravatta sottile con nodo minimale; o per il collo alla francese, con punte ampie e aperte, meglio usare una cravatta con nodi importanti e voluminosi.

Ora non ti resta che decidere la tipologia di cravatta che più ti si addice, ricordati di provarla con l’abito scelto per la cerimonia di modo da capire subito se si adatta allo stile e ai colori scelti e nel caso in cui opti per coordinarla con una boutonnière o con una pochette da taschino non esagerare con i colori sgargianti e le fantasie troppo audaci.

Segui questi pochi accorgimenti, senza mai rinunciare alla tua personalità e al tuo stile!

Richiedi
informazioni

Compila il form qui sotto, ti risponderemo il prima possibile.

 * Acconsento a che i miei dati personali vengano utilizzati in accordo con la Privacy e Cookie Policy
 Acconsento all’uso dei miei dati personali per essere aggiornato sui nuovi arrivi, prodotti in esclusiva e per le finalità di marketing diretto correlate ai servizi offerti e ricevere proposte in linea con i miei interessi attraverso l’analisi dei miei precedenti acquisti.